Ordine Assistenti Sociali Umbria
img

15 MARZO 2016 - GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE

15 MARZO 2016 - GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE

Il 15 marzo 2016 aderiamo al World Social Work Day 2016 (WSWD). 

Il tema, per il secondo anno consecutivo, è "Promuovere la dignità ed il valore delle persone".

WSWD 2016 darà un'altra opportunità ai professionisti del sociale di esprimere a livello internazionale un sentimento solidale e di portare un messaggio comune ai Governi, alle Regioni e alle Comunità.

La promozione della dignità e del valore delle persone è, indubbiamente, strettamente connessa al tema del welfare ed a quello dello sviluppo delle comunità in cui le persone vivono: una comunità in cui è possibile la piena espressione della propria personalità è anche una comunità che restituisce valore e dignità alle persone e consente loro la realizzazione dei diritti universalmente riconosciuti.

IL SOCIAL WORK DAY

Il terzo martedì di marzo di ogni anno è stato dichiarato “International Social Work Day” (Giornata internazionale del Servizio sociale). In tale occasione e a partire dal 2008 nel mondo sono state organizzate iniziative per sollecitare la più ampia riflessione comune sull’importanza e sul ruolo del Servizio sociale nella promozione di benessere sociale.  L’Associazione Internazionale delle Scuole di Servizio Sociale (IASSW), il Consiglio Internazionale del Social Welfare (ICSW) e la Federazione internazionale degli assistenti sociali (IFSW) hanno avviato un dibattito per sviluppare un’Agenda globale per il Servizio sociale e lo sviluppo sociale. Tale Agenda costituisce il tema di discussione dell’“International Social Work Day". 

VIDEO MESSAGGIO DI AIDOSS 

Il video del Presidente Gazzi in occasione del Social Work Day 2016. 

Giornata Mondiale del Servizio sociale: Lettera Aperta a Governo e Parlamento, Gazzi: 'Nelle politiche pubbliche più spazio alla difesa delle persone fragili'

Roma, 15 marzo 2016. L’ampliamento dei diritti e dell’azione di tutela verso le persone, in particolare quelle fragili ed in difficoltà, deve avere uno spazio maggiore nell’azione delle politiche pubbliche e nell’azione corale della società. Le Istituzioni, politiche e non solo, devono fare di più per facilitare l’inclusione attiva delle persone, secondo il principio della dignità di tutti gli individui: le sole azioni di erogazione monetaria senza opportunità di effettivo riscatto sono solo misure meramente assistenzialistiche, ma poco rispondono alla primaria richiesta di dignità delle persone.
Questa una delle richieste che il Presidente del Consiglio nazionale degli Assistenti sociali, Gianmario Gazzi, rivolge al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a tutti i Membri dell’Esecutivo ed ai componenti di Camera e Senato in una Lettera Aperta inviata nel giorno in cui si celebra la Giornata Mondiale del Servizio Sociale centrata quest’anno sul tema della dignità e dei diritti.

MANIFESTO DEI TEMI IN DISCUSSIONE

ULTIME 5 NEWS INSERITE

21-05-2019
Incontro di Formazione in preparazione degli Esami di Stato

Sez. A Assistenti Sociali Sessione Maggio - Giugno 2019

14-05-2019
AGORÀ, RAI3: SERVIZIO SUL LAVORO DEGLI ASSISTENTI SOCIALI

Un bel servizio realizzato nei territori del Trasimeno da Agorà, Rai3, parla della professione e del suo impatto sulle persone, sulla capacità e sulla necessità di assistenti sociali che lavorino nella comunità e con la comunità per migliorare la condizione di chi vive in difficoltà ed è più fragile.

14-05-2019
Convegno
La collaborazione tra Caritas e servizi sociali nel contrasto alla povertà

ROMA - 23 maggio 2019 (dalle ore 10 alle ore 18).
THE CHURCH PALACE - Via Aurelia 481.

05-03-2019
Profilo e funzioni dell’Assistente sociale della sanità

Il CNOAS ha approvato il documento "Profilo e funzioni dell'Assistente sociale della sanità"

28-02-2019
Formazione Continua - Informativa per gli iscritti - 2019

Si ricorda a tutti gli iscritti che è in vigore dal 01.01.2017 il Nuovo Regolamento per la Formazione Continua redatto dal CNOAS ai sensi del D.P.R. 137/2012.
Il Regolamento per la FC del CNOAS, le Linee di indirizzo del CNOAS ed il Regolamento interno del CROAS Umbria sono consultabili nel sito sotto la voce Formazione.
L’iscritto nel corso del triennio formativo (attuale triennio: 2017/2018/2019) dovrà sempre conseguire un minimo di 60 crediti di cui 15 deontologici, non ci sono più vincoli annuali da rispettare pertanto sarà cura del singolo professionista organizzare il proprio piano di formazione professionale; entro il 31 marzo di ogni anno  è possibile comunicare tramite l’Area Riservata all’interno del sito internet www.cnoas.it le attività formative svolte nell’anno precedente di cui all’art 12 del Regolamento FC del Cnoas. (segue...)

accesso area riservata cnoas cnoas